SIRIA E L’ANTIMPERIALISMO DEGLI IDIOTI

Syria, Aleppo, 2012/10/19, in Shaar District. A view of a street in Aleppo.

Discutibili scrittori e organi di stampa, che spesso operano sotto l’egida del “giornalismo indipendente”, con visioni presuntamente “di sinistra”, stanno diffondendo disinformazione e propaganda corrosiva con lo scopo di privare… Continua a leggere SIRIA E L’ANTIMPERIALISMO DEGLI IDIOTI

Articolo in evidenza

Pubblicato
Etichettato come Appello Taggato

Trotsky e le lotte dei popoli coloniali

Cairo 24/02/1968 studenti in corteo verso il parlamento attraversano il ponte Qasr El-Aini

di Paolo Casciola (dal sito dell’Associazione Pietro Tresso) Quella che segue è la traduzione italiana del testo integrale inglese della relazione su “Trotsky and the Struggles of Colonial Peoples” che… Continua a leggere Trotsky e le lotte dei popoli coloniali

Metalmeccanici: il Ccnl 4.0 che guarda al futuro… dei padroni

I metalmeccanici italiani sono chiamati a esprimersi, attraverso un referendum nei luoghi di lavoro, in merito all’accettazione dell’ipotesi del nuovo CCNL, firmato da Federmeccanica e dai vertici dei sindacati collaborazionisti… Continua a leggere Metalmeccanici: il Ccnl 4.0 che guarda al futuro… dei padroni

Victor Serge. Quello che ogni rivoluzionario deve sapere sulla repressione

L'Armata Rossa attacca Kronstadt nel marzo 1921

La repressione nello Stato borghese e nello Stato proletario Victor Serge nacque nel 1890 a Bruxelles da genitori esuli russi. Frequentò ambienti anarchici, dapprima in Belgio e poi in Francia.… Continua a leggere Victor Serge. Quello che ogni rivoluzionario deve sapere sulla repressione

La grande ammucchiata è servita! Costruire l’opposizione della classe lavoratrice contro il governo Draghi

Condividendo il contenuto di questo articolo di Prospettiva Operaia, lo ripubblichiamo La formazione del nuovo governo Draghi ha determinato l’alleanza politica di tutti i partiti della grande e piccola borghesia… Continua a leggere La grande ammucchiata è servita! Costruire l’opposizione della classe lavoratrice contro il governo Draghi